SUPERBONUS

Segnalo un errore di fondo che fanno i proprietari di immobili intenzionati a svolgere interventi di ristrutturazione edilizia in SUPERBONUS.

Circola l'errata convinzione che consegnando le chiavi dell'intervento ad un general contractor, in caso di errori e contestazioni dell'Agenzia delle Entrate, ne risponde il GC stesso.

Ricordo che è il proprietario che matura il credito del SUPERBONUS, quindi in caso di retrocessione e sanzione del 30%, l'Agenzia ha come unico referente il proprietario.

ATTENZIONE quindi a concedere i lavori a terzi con il contratto chiavi in mano e disinteressandosi del minimo controllo del processo tecnico decisionale, progettuale ed esecutivo.... è pur sempre casa vostra!

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Superbonus 110%: le scadenze

il 30 giugno 2023, per gli istituti case popolari (IACP), che potranno però far slittare la scadenza a fine anno, cioè al 31 dicembre 2023, se hanno effettuato almeno il 60% degli interventi edilizi p

Superbonus 110%: chi paga l’amministratore

In merito al compenso dell’amministratore di condominio per l’espletamento delle pratiche/adempimenti necessari ai fini del superbonus 110%, c’è da dire che, come confermato nella circolare n° 30/E 20

Superbonus 110% prorogato al 2022 dal Parlamento

Via libera da Senato e Camera alla conversione in legge del decreto-legge sul fondo complementare del PNRR che prevede, tra i tanti provvedimenti, la proroga del Superbonus per condomini e IACP In sin