Superbonus 110: Cambiano di nuovo le regole del gioco ?

Aggiornato il: 24 dic 2020

Per i proprietari di piccole palazzine potrebbe arrivare una novità in caso di approvazione della bozza attuale della legge di Bilancio: potranno accedere all’ecobonus 110%. I requisiti sono che la piccola palazzina abbia un ingresso comune alle unità abitative, che non devono essere più di quattro.

Finora infatti l’agevolazione era preclusa alle palazzine di proprietà di una sola persona in quanto queste non rientravano nella definizione di “condominio”, come da circolare 24/E/2020 dell’Agenzia delle Entrate, che specifica come “il superbonus non si applica agli interventi realizzati sulle parti comuni a due o più unità immobiliari distintamente accatastate di un edificio interamente posseduto da un unico proprietario o in comproprietà fra più soggetti”.

Questa esclusione colpiva anche le singole unità abitative appartenenti alle palazzine di questo tipo che, non potendo accedere al superbonus nelle parti comuni, non potevano farlo nemmeno per gli interventi trainanti sui singoli appartamenti.

A seguito della nuova misura le palazzine con non più di quattro unità abitative potranno invece effettuare interventi finanziati, parti comuni comprese.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Superbonus 110%: le scadenze

il 30 giugno 2023, per gli istituti case popolari (IACP), che potranno però far slittare la scadenza a fine anno, cioè al 31 dicembre 2023, se hanno effettuato almeno il 60% degli interventi edilizi p

Superbonus 110%: chi paga l’amministratore

In merito al compenso dell’amministratore di condominio per l’espletamento delle pratiche/adempimenti necessari ai fini del superbonus 110%, c’è da dire che, come confermato nella circolare n° 30/E 20

Superbonus 110% prorogato al 2022 dal Parlamento

Via libera da Senato e Camera alla conversione in legge del decreto-legge sul fondo complementare del PNRR che prevede, tra i tanti provvedimenti, la proroga del Superbonus per condomini e IACP In sin